...........................................................................................................................................

L'ombra è l'opposto del sole, ma si nutre di esso.
Un cielo grigio non genera ombre: nessun contrasto, nessun pensiero.


...........................................................................................................................................

venerdì 3 dicembre 2021

Giorni di minime #79

 
le vie del dovere insistono
come pregiudizi indicibili e sacri
rientro nel ruolo, per un attimo, un istante
e si riaccendono le luci, le stanze, le voci...
 
Gujil

giovedì 2 dicembre 2021

Pantera nera

 森くらく                                     Nel buio bosco

からまる網を                              sfuggendo alla rete

逃れのがれ                                  aggrovigliata,

ひとつまぼろしの                       come fossi il fantasma

       吾の黒豹                                d’una pantera nera.

 Yoshimi Kondō
(da Pantera nera, 1948)

Pantera nera è il nome comune con cui vengono indicati gli esemplari neri (varianti melaniche) di alcune specie di felidi. Zoologicamente parlando, il termine pantera si riferisce ad animali differenti.
Il genere Panthera è un taxon, o unità tassonomica, che comprende tutte le specie di un particolare gruppo di felidi. In Nordamerica il termine pantera viene usato comunemente per indicare il puma, mentre in America Latina viene più spesso usato per il giaguaro. Altrove nel mondo viene riferito al leopardo (originariamente gli esemplari asiatici venivano ritenuti pantere e quelli africani leopardi, è un comune malinteso che il termine pantera indichi necessariamente un individuo melanico) (da wikipedia).

intenerito dal sogno rimango
sopeso tra gioia e pianto, soldato
del mio esercito stanco coinvolto
in una ritirata mai desiderata...

mercoledì 1 dicembre 2021

Protocollo cittadino #52

 
Sinfonia autunnale riempie di colori
il cuore sospeso tra gioia e pianto,
come un bimbo riapproccio lo stato delle cose
infilo frasi fatte nel buio e sospendo
il giudizio, in attesa che torni;
sono in bilico da sempre tra me e me
come incostante flusso di marea,
come argentina cascatella di emozioni...

Gujil

martedì 30 novembre 2021

Riflesso e Tanka giapponese


 l'autunno si carica del freddo intenso,
preludio d'inverno che avvolge il cuore;

si sono avverati presagi, gelide verità

precludono all'anima amore e calore...

 
Candide sono le nubi
e, battendo armoniose le ali,
volano le oche selvatiche,
sì nitide che si può contarle
nel chiaro della luna autunnale

Anonimo giapponese

 

Questo “freddo di fuori stagione” si scontra pesantemente con la temperatura dei mari, i quali fanno registrare valori di circa 4/5°C oltre le medie di riferimento, dopo un’estate a dir poco bollente.
Tutto ciò si traduce in una maggior energia potenziale in gioco (alti tassi di umidità nei bassi strati dell’atmosfera), ovvero quel carburante necessario per lo sviluppo di fenomeni estremi (vedi piogge torrenziali e cicloni in Sicilia, Sardegna, Turchia e altrove).
(dalla rete)

lunedì 29 novembre 2021

Petali sulla strada

Asciutti sono i miei occhi
e non sventolo più addii;
le mie lacrime esaurite.
La gioia e il pianto
le ho avute in dono
in abbondanza
e per poco tempo.
Il tutto che mi sommerge
e il niente che mi accompagna
sono il mio destino.
Non c’è una giusta misura delle cose.
La vita non è una linea dritta
ha i suoi alti e bassi
che nel mio caso
sono abissi.

Clirim Muçae

 
sapremo mai risposte ai dubbi nostri?
le anse dei pensieri piene di visioni,
le anguste risorse spianano cuori
come petali di rose su strade infangate... 
 
i petali di rosa 
erano tra i simboli della tradizione in occasione del matrimonio: venivano sparsi sul capo degli sposi quale augurio di amore per tutta la durata dell'unione coniugale
(dalla rete)

domenica 28 novembre 2021

Riflesso: Oggi giorno di pioggia

 
una vecchia canzone sulla pioggia,
sull'amore "cerchiamo... insieme";
anime sole si incrociano sui tram,
nei metrò, nel traffico caotico,
esiste un attimo per tutte le cose,
bisogna scovarlo, trovarlo
così sarà come piace a noi,
come vorremmo...
 
Gujil

sabato 27 novembre 2021

Don't forget!

Non dimenticare 

C'è sempre qualcuno o qualcosa
che ti aspetta,
qualcosa di più forte, più intelligente,
più malefico, più resistente,
più dolce, più grasso, più grande, più piccolo,
e qualcosa con occhi di tigre e fauci di squalo,
qualcosa di più pazzo della pazzia,
di più furbo della furbizia,
c'è sempre qualcuno o qualcosa 
che ti aspetta,
mentre metti le scarpe
o dormi
o vuoi il bidone dell'immondizia
o carezzi il gatto
o lavi i denti
o festeggi
c'è sempre qualcuno o qualcosa
che ti aspetta.

Tienilo bene a mente
cosicché quando succede
sarai il più pronto possibile.

Nel frattempo, buona giornata a te
se ci sei ancora.
io penso di esserci,
mi sono appena bruciato le dita
con l'ennesima
sigaretta.
 

Charles Bukowski

eppure vorremmo essere dimenticati
per colpa dell'amore, o per il dolore;
poco importa il motivo alla base
tutto ha senso se si resta nel cuore...

Don't forget
There is always somebody or something
waiting for you,
something stronger; more intelligent,
more evil, more kind, more durable,
something bigger; something better;
something worse, something with
eyes like the tiger, jaws like the shark,
something crazier than crazy,
saner than sane,
there is always something or somebody
waiting for you
as you put on your shoes
or as you sleep
or as you empty a garbage can
or pet your cat
or brush your teeth
or celebrate a holiday
there is always somebody or something
waiting for you.

keep this fully in mind
so that when it happens
you will be as ready as possible.

meanwhile, a good dqy to
you
if you are still there.
I think that I am
I just burnt my fìngers on
this
cigarette.
 

 Charles Bukowski

venerdì 26 novembre 2021

Giorni di minime #78

 
Importerà a qualcuno il mio scrivere
fogli residuali di refoli vitali?
Le vie precluse ancora attirano
il mio procedere disordinatamente
la mia vita si orienta ormai
verso un orizzonte quasi vicino,
mi aspetta il mondo, ancora,
e qualcuno, forse...
 
Gujil

giovedì 25 novembre 2021

Poesia


Se ancora penso

Le infinite storie scontrano
residui del cuore, ombre
come presagi di veggenti
intenti, gratificanti, soli.
 
O mio amore!
se ancora penso
ritrovo pace
 
Occasioni proposte inciampano
volti tra strade sgombre
di consumati passi lenti,
tra luce e pioggia duoli

tra le pesanti ore
tu, io, di tutto il senso
che, sommerso giace!

Anonimo
del XX° Secolo
da "Le implicazioni sentimentali"


 

mercoledì 24 novembre 2021

Poesia e riflesso

Il cuore nelle tasche

E mi frugo tra i pensieri
come si fa con le tasche dei vecchi cappotti;
Le rigiro
le svuoto
le scucio
ci trovo due sigarette
un biglietto dell'autobus strappato
ed il tuo cuore.
L'avevo riposto con cura
avvolto con carta colorata.
L'avevo riposto per non rovinarlo
per non sgualcirlo
per non tradirlo.
L'avevo nascosto
come con le cose preziose;
come un gioiello
in cassaforte
come un fiore
in un diario.
L'avevo nascosto
per non farmelo rubare
per non lasciarlo andare
per dimenticare.
Lo rivedo qui
mentre rotola sulle lenzuola pulite
così perfetto
così intatto
così appassito.

Angelo Senatore

 

è bello possedere un cuore,
nell'anima nel petto, in testa;
sentire che batte è la vita che scorre,
qualche volta il rumore è assordante...